lunedì, 16 maggio 2022 / Pubblicato il Comunicazioni
Lo sviluppo delle tecnologie digitali al servizio della medicina è ormai una realtà in progressiva espansione. I vantaggi per l’utenza sono indubbi ma è altrettanto importante calibrare il sistema, in modo da riprogrammare la gestione sulla base di questo nuovo trend al fine di vederne appieno i frutti positivi. Altrimenti è come avere una Ferrari
martedì, 26 aprile 2022 / Pubblicato il Comunicazioni
La riabilitazione robotica è ormai una realtà che si sta fortemente consolidando. A confermarlo ci pensa anche l’autorevole Istituto Superiore di Sanità (Iss) nel Documento finale della Conferenza Nazionale di Consenso “La riabilitazione assistita da robot e dispositivi elettromeccanici per le persone con disabilità di origine neurologica”. L’importante iniziativa è stata promossa dallo stesso ente
venerdì, 15 aprile 2022 / Pubblicato il Comunicazioni
Dallo studio di una particolare categoria di vermi giunge una scoperta che potrebbe avere effetti molto significativi nella medicina. Un team di ricercatori australiani ha, infatti, scoperto una proteina che si rivela fondamentale per la riparazione delle cellule cerebrali. Il suo nome è Adm-4. È presente nei vermi nematodi e in questi piccoli animali è
sabato, 26 marzo 2022 / Pubblicato il Comunicazioni
La perdita della massa muscolare nei pazienti affetti da cachessia tumorale potrebbe essere recuperata grazie ai risultati prodotti da un recente studio medico. Bert Blaauw, principal investigator presso l’Istituto Veneto di Medicina Molecolare e professore dell’Università di Padova, assieme al suo gruppo di ricercatori ha scoperto le dinamiche organiche che determinano questo fenomeno. La riduzione
martedì, 15 marzo 2022 / Pubblicato il Comunicazioni
Tra dieta e riposo notturno si stabilisce un’importante correlazione. Secondo uno studio condotto dal Centro di Medicina del Sonno dell’Università di Chicago, infatti, dormire meglio e qualche ora in più rispetto alle 6-6,5 ore a notte fa dimagrire. Un’ottima notizia per poter eliminare i chili di troppo, senza sottoporsi ad eccessive limitazioni di cibo oppure
venerdì, 25 febbraio 2022 / Pubblicato il Comunicazioni
Nasce e fiorisce una speranza per la cura di una forma di tumore osseo molto grave e rara: l’osteosarcoma. Recentemente, infatti, lo studio portato a termine in sinergia dall’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna e dall’UCL Cancer Insitute di Londra ha aperto le porte ad una possibile efficace terapia. In sintesi l’indagine effettuata ha evidenziato che
lunedì, 14 febbraio 2022 / Pubblicato il Comunicazioni
Lo spazio virtuale conquista sempre di più consistenti fette di consensi nel contesto della quotidianità sociale e professionale delle nostre vite, spinto dagli effetti della pandemia. E così anche in ambito sanitario gli scenari stanno mutando con il fenomeno della formazione online in costante ascesa. Aumenta la fiducia della classe medica verso questo modo di
mercoledì, 26 gennaio 2022 / Pubblicato il Comunicazioni
Non una cura permanente ma lo sviluppo di terapie innovative che tengono a bada la malattia. È questo il nuovo quadro in cui è stata inserita l’artrite psoriasica grazie al perfezionamento di un anticorpo monoclonale di derivazione interamente umana che, da ora in avanti, potrà bloccare l’avanzamento e gli effetti di questa patologia. Il suo
giovedì, 13 gennaio 2022 / Pubblicato il Comunicazioni
Far risorgere a nuova vita tessuti e organi “ammaccati” da traumi, lesioni, dagli effetti dell’età avanzata o con criticità congenite è un compito che la medicina rigenerativa sta affrontando sempre di più e meglio. Ormai la frontiera è stata tracciata e gli sviluppi dettati dall’innovazione tecnologica in questa nuova branca della medicina si perfezionano con
giovedì, 23 dicembre 2021 / Pubblicato il Comunicazioni
Ancora una volta sono i topi a dimostrarsi i migliori amici dell’uomo in tema di sperimentazioni terapeutiche innovative con esito positivo. Protagoniste in questo caso sono state le cellule staminali, il cui utilizzo si potrebbe rivelare decisivo per contrastare il diabete proprio grazie ad una recente e felice sperimentazione. Partendo dallo studio effettuato dai ricercatori